Cerca nel blog

Translate

giovedì 28 settembre 2017

Assertività: mi può aiutare a gestire la rabbia?

Un modo efficace per gestire la rabbia è imparare a comunicare in modo assertivo. 
Ma di cosa si tratta? cos'è l'assertività?
L'assertività,  parola che ha origine dal latino "asserere" che significa "asserire", è uno stile di comportamento che consiste nella capacità di esprimere in modo chiaro ed efficace le proprie emozioni e opinioni senza tuttavia offendere né aggredire l'interlocutore (Wikipedia).
Quindi per una comunicazione assertiva è importante riconoscere  i propri bisogni, emozioni e desideri ed esprimerli nel rispetto di sé e dell'altro.

Questo stile comunicativo può risultare difficile per chi è abituato ad una comunicazione più passiva, ma comunicare in modo assertivo si può apprendere con un buon esercizio. 
Ma da dove iniziare? 
Prima di tutto è necessario acquisire amore per sé stessi incrementando la propria autostima. Solo chi ama sé stesso riconosce i propri bisogni e pregi e potrà mettersi in relazione con gli altri senza sentirsi né inferiore né superiore. E soprattutto si riconoscerà il diritto di esprimersi perché si sente allo stesso livello degli altri. Un primo esercizio potrebbe essere annotare su un foglio, ogni giorno, una qualità positiva che ci caratterizza. Riconoscendoci delle qualità impareremo ad essere "autentici" cioè liberi di esprimere le nostre emozioni nel rispetto di sé e degli altri. In questo modo possiamo autoaffermarci.

In secondo luogo è importante imparare a riconoscere gli elementi e le regole che governano il mondo della comunicazione.
Per esempio potremmo esercitarci a fare affermazioni che iniziano con il pronome "io" piuttosto che "tu" per agevolare una comunicazione assertiva. 
Facciamo un esempio: quando siamo arrabbiati  spesso  ci sfoghiamo direttamente con la persona rivolgendogli  tutte le cause del nostro malessere. Le  conseguenze alle volte sono incalcolabili.   E' ovvio che esprimere la nostra rabbia contro la persona che ci ha deluso,  ci libera temporaneamente  dal fastidio, ma nel lungo termine potrebbe aggravare la situazione fra noi e l'ambiente. Ambiente che rappresenta gran parte della nostra vita e delle nostre relazioni.
Se desideriamo trovare un giusto compromesso per stare bene ma non distruggere quello che ci circonda è fondamentale esprimere la rabbia assertivamente.
La rabbia è assertiva quando è rivolta al comportamento e non alle persone, e quando è orientata a risolvere il problema. 
E' utile esprimere la propria emozione di rabbia verso il comportamento altrui senza biasimare l'altro e senza usare un linguaggio provocatorio. E iniziando, appunto, la comunicazione con il pronome "Io".







Nessun commento:

Posta un commento